Non devi per forza capire, anima bella.

immagini

Non nel comprendere ma nell’interpretare sta il gioco delle parti…

Non devi per forza capire la trama, anima bella, ma piuttosto indossare sulla pelle il vestito disegnato dalle mie parole.

Non è forse il mio bianco un manto innevato ai tuoi occhi o questo tuo buio solo la mia notte?

E’ il piede che calza la scarpa a rendere eleganti i tuoi passi, i flussi nascosti della mente ad affascinare gli occhi posati su un bel viso.

Dove sta il mistero, dove la magia, nel giocare a carte scoperte nel centro della piazza?

Non è forse preferibile un fiore sconosciuto adagiato in un mattino qualunque fuori dall’uscio di casa?

Il mio corpo è il mio vestito

occhi

Questo corpo debole
solcato da faglie trasfigurate in rughe emozionali,
ammaccato sotto sguardi pesanti,
incurvato dalla lotta,
macchiato dal sudore del tempo.

Corpo stropicciato,
quasi un abito dimenticato sulla sedia della camera da letto,
ossessivamente si muove nello spazio
perdendosi nel sogno di carezze mancate.

Questo corpo fragile,
che veste l’anima stanca
di pelle di carta velina
e espone il respiro alle Furie arrabbiate
nell’illusione perenne
di tessere il proprio filo di lana.

Coraggioso corpo mio
usato come corazza,
mostra spiragli di Spirito attraverso la porta degli occhi,
e serra i denti,
tiene il contraccolpo,
sotto l’uragano.

Nella MIA OMBRA

DSC_3072

Om·bra/
sostantivo femminile
La figura che un corpo opaco proietta su una superficie e che ne riproduce, più o meno alterata, la forma

Specchio dell’IO, strettamente collegata, speculare ed opposta, INDISSOLVIBILE,
immagino l’OMBRA come la METAFORA del NOI, vitale e silenziosa,
ad evidenziare quelle parti dell’ESSERE non visibili ad occhio nudo
e, come tali,
Più SCURA e DEFINITA in presenza di LUCE, LABILE e LEGGERA all’approssimarsi dell’OSCURITA’,
SIMILE all’ANIMO UMANO nel percorso DELLA VITA.

Semplificando,
in quest’OMBRA voi vedete ME STESSA,
e nell’IMMAGINE riflessa
Ipotizzate QUELLO CHE VIVO, immaginate QUELLA CHE SONO
lasciando nei MARGINI e nei DETTAGLI non chiaramente definiti
ciò che SOLO chi è stato capace di entrare nel profondo, di VEDERMI DAVVERO,
ha potuto CAPIRE.

 

Famiglia…

Un saluto a tutti…
Quest’anno ci sono state talmente tante novità nella nostra vita che quasi non ci si sta dietro…
Ecco il nuovo acquisto della nostra famiglia…Un batuffolotto di border collie che adesso ha quasi quattro mesi e passa il giorno a correre e giocare con Tati, sempre più pelosetta.
Quanto amore ci danno, questi nostri trottolosi animali!
Ah, dimenticavo….Vi presento Novak!
Un abbraccio a tutti!
Astralla

Questo slideshow richiede JavaScript.