Il profumo del bucaneve

La fine dell’inverno sa di freddo che non taglia,di labbra che si sfiorano nel fumo caldo dell’alito.

Veste veli delicati di petali di zafferano viola 

e venature di giallo,

odora di luce e di vento,

lascia dietro di sè la debole traccia di profumo del bucaneve

ma  pizzica di limone.

Vieni presto, ti sto aspettando, ti respiro nell’aria che ancora sa di neve…

Non devi per forza capire, anima bella.

immagini

Non nel comprendere ma nell’interpretare sta il gioco delle parti…

Non devi per forza capire la trama, anima bella, ma piuttosto indossare sulla pelle il vestito disegnato dalle mie parole.

Non è forse il mio bianco un manto innevato ai tuoi occhi o questo tuo buio solo la mia notte?

E’ il piede che calza la scarpa a rendere eleganti i tuoi passi, i flussi nascosti della mente ad affascinare gli occhi posati su un bel viso.

Dove sta il mistero, dove la magia, nel giocare a carte scoperte nel centro della piazza?

Non è forse preferibile un fiore sconosciuto adagiato in un mattino qualunque fuori dall’uscio di casa?

Considerazioni meteo

Il tempo fuori è proprio bruttino. Da quando in qua la nebbia in Romagna e a maggio per giunta!

In più promettono caldo fino a 30 gradi per la giornata… Uff… Afa e zanzare in festa allora!

Beh, fortuna che ci sono i fiori a dare un pò di colore… 😉

Fiori e colori

E da voi che fa il meteo, è forse un tempo matto proprio come qui oppure la prossima estate si sta impostando su belle promesse :D?

Oggi mi sento un pò meteorologa….

Probabimente sono solo METEREOPATICA ;)!