Halloween – in ritardo…

Questo Halloween è stato bello.
Zucche intagliate illuminate sulla porta di casa, la sera della festa siamo stati un pò impegnati.
Orso ha fatto il mostro scherzetto dei bimbi del quartiere, andando con loro a suonare i campanelli…. E io dietro a controllare… 🙂
La mia prima zucca!
Questi gli ingressi delle case, il giorno dopo….

Di zucchero e panna…

Non me ne voglia la cara Mapina per questo post all’insegna del dolce clima natalizio, essendo lei in parte causa del processo di pensiero.

Natale è il periodo dell’anno che meglio richiama alla mente memorie di zucchero e panna, tra spazzi di brillante rosso e verde muschio.

Partiamo dagli abbobbi, tra i rami e le lucine, quanti bambini nel tempo, Orso per primo, avranno fatto indigestione di dolcetti appesi alle fronde dell’albero di natale? Bacchette di zucchero, monete di cioccolato, ovetti, barrette, caramelle e allegria?
Senza considerare il freddo invernale che porta con sé il desiderio di cioccolate calde, zucchero e torrone, nei bar rumorosi, nelle sagre del centro e in periferia.

Procediamo piano nel periodo delle feste, al pranzo di Natale e quello della Vigilia, tra profusioni di mascarpone, panettoni farciti e pandori, ricoperti di un confettato volteggio di zucchero a velo, alla luce delle candele e accompagnati di festose musiche natalizie. E non li sentite in lontantanza i mille campanelli del Natale?

Poi si arriva a Capodanno, ai fastosi cenoni, ai brut e agli spumanti dolci, brindisi al vecchio che se ne va e al nuovo che arriva.

Infine l’Epifania con le sue calzette appese alla luce del camino, spigolose di carbone dolce e di caramelle per i bimbi buoni….
Tutto il periodo richiama dolcezza, l’umore si ammorbidisce al giubilo dei bambini e si diventa più buoni, persino la neve sa di panna…

Finite le feste rimangono qualche kilo in più e un sorriso più lieto…
Per una profusione di zucchero e panna, il tutto tinteggiato di auguri di Buon Natale.

Angelo di Natale

L’assenza in questi giorni si sente, il lavoro non mi permette di pensare ad altro…Ma conto di tornare, presto, con tutti i pensieri prima del Natale.

Per ora vi posto la punta del piccolo albero di Natale che rallegra la casa, un angelo fatto a mano all’uncinetto da mia madre, capelli biondi intrecciati sotto l’aureola e mani giunte.

E’ bello, tenero e bianco come la neve. Come il Natale.

E protegge la famiglia dall’alto del nostro alberino. Non è bellissimo? :D!

Credo che il Natale non sia fatto di sfarzo, ma di amore.

Per ora Buona festa dell’Immacolata!

Angelo

Halloween…Nella notte delle Streghe…

 

Halloween

Anche quest’anno Halloween è arrivato….dolcetto scherzetto, scherzetto o dolcetto… ;)!

Stasera pioggia permettendo anche in Italia si festeggerà la festa delle Streghe! A Riolo Terme è uno dei momenti più importanti dell’anno, quello con il numero maggiore di iniziative, con i fuochi, la musica celtica in filodiffusione, le maschere dei bambini e dei più grandi, tutto come da tradizione. E una marea di persone per le strade del paese….

Nascono feste nuove, si mantengono le vecchie….la gente ha sempre più bisogno di stare insieme…

Beh, vi auguro un buon Halloween, tante caramelle dolci e una dose adrenalinica di sano spavento ;)!

E guardatevi alle spalle, i fantasmi sono sempre in agguato…ihihihih :-D!

scooby doo