A LITTLE PRECIOUS LIFE

ORIZZONTE.jpg

E’ la MALEDIZIONE luminosa di una PICCOLA VITA

RINCHIUSA dentro i confini di una scatola,

nata accessoriata di un occhio capace di VEDERE

il MIRACOLO unico della giovane foglia d’erba sotto i raggi del sole

le variazioni del RESPIRO di un uomo

e le particelle volatili dello scorrere del TEMPO.

E’ una VITA PREZIOSA

con un cuore ad OROLOGERIA

che ticchetta COMPRESSO dentro le pareti di questa PRIGIONE

mentre la sabbia della clessidra scorre INESORABILE

sempre più VELOCE.

Come l’acqua del fiume che incontra la diga

penso

Arriva impetuoso.
È il desiderio di scrivere,
la necessità incalzante di fare uscire
le emozioni che premono per scappare.
Ed è un balzo dello stomaco,
una sensazione di saturazione e blocco nel contempo,
come l’acqua del fiume che incontra la diga.
Quindi
spengo i sensori esterni
accendo i riflettori all’interno di me
apro le paratoie e mi lascio cadere nel vuoto.

RUN – e CORRI verso il tuo Futuro

CORRI… LEGGERO COME UN PENSIERO
Corri, solamente il vento tra i capelli a farti compagnia
sulle note pulsanti dei tuoi passi che risuonano sull’asfalto.
Non ti fermi il dolore…
Corri, il cuore che sembra ingrossarsi ad ogni metro percorso
mentre il polso accellera i suoi battiti
e gli occhi si inumidiscono di aria ed emozioni.
Non ti manchi il respiro…
Corri, mentre ti illumini di luce
spargendo desiderio come una fragranza.
Non ti spaventi la notte…
Corri, INDOMATO,
verso il SOGNO,
incontro alla META PIU’ DESIDERATA.
CORRI LEGGERO… COME UN PENSIERO.

mentre la musica ti accompagna cosi

Scioglilingua di desideri

DSC_2391

Voglio ululare come lupo alla luna nel buio della lucida notte scura,
osservare dall’alto gli uomini e le case con occhio d’aquila alla linea dell’orizzonte
e vento tra le piume
nuotare dentro una goccia di rugiada del mattino
danzare leggiadra sotto la pioggia di primavera alla base dell’arcobaleno
voglio saturare i miei sensi di polline e di miele.

Desiderando desiderosa di sentire sentendo di provare provando…
Quasi un cieco senza direzione
che osserva il mondo tintinnante
tra la pelle e le dita
tra un sospiro e un respiro.

Struggimento

Struggimento

[strug-gi-mén-to]
Passione, desiderio, malinconia che dà tormento
sofferenza spirituale acuta, ma anche dolce, che tormenta lentamente

Strana trama appesantita che tesse la mia mente,
nostalgica dolcezza di luoghi sconosciuti, guardati osservati bevuti,
lontani, mai sfiorati con mano.
E’ l’innamoramento lento, voluttuoso di un Sogno
sole rosso su bianco orizzonte,
ideogrammi di una lingua che balla scivolando tra lingua e denti,
simboli infiniti che non mi stanco di ascoltare,
come acqua che scorre,
perdendone il senso ma cogliendone gli aromi.
E’ una terra a Melograno,
un Microcosmo a sé,
diverso, dannatamente così vicino.
Raccolgo briciole come per ritrovare la strada di casa,
Vaso di Pandora che nasconde cangianza ed oscurità.
Desidero, agogno, saturo i sensi di informazioni
come argilla a tracciare i contorni
nell’attesa polverosa di respirarne l’umidità,
di suggere l’intenso profumo di questa Terra che non vuole lasciarmi andare.

E’ l’altro mio Destino, quello scartato,
la Faccia dimenticata della Luna,

E’ STRUGGIMENTO..