Guarda OLTRE

Talvolta 

ci sono scelte che non sono scelte, 

strade portate avanti senza una vera destinazione 

o percorsi obbligati.

La verità è sempre nascosta in segreto dietro le porte degli occhi,

quale mostro si nasconde dentro quelle pozze scure,

quali le radici che trattengono le caviglie,

che segreti sussurra il vento che soffia contro il viso?

Un sguardo avventato produce castelli senza fondamenta. 

Non è mai una buona idea costruire palazzi su pavimenti danzanti.

Il potere dei Simboli

SI E NO

Affermazione e Negazione

YIN E YANG

Superano età / lingua / cultura / religione / genere, 

persino SPECIE.

Basta che il canale sia aperto e creano un flusso diretto,

una corrente elettrica Di COMUNICAZIONE.

Sono solo SUONI,

 LINEE su due assi a percorrere lo spazio,

MOVIMENTI del capo.

Ma soprattutto sono SIMBOLI

colpiscono SEMPRE il BERSAGLIO, 

trasmettono un messaggio

e hanno un POTERE UNIVERSALE.


Un po’ come il SORRISO E IL PIANTO.

Non devi per forza capire, anima bella.

immagini

Non nel comprendere ma nell’interpretare sta il gioco delle parti…

Non devi per forza capire la trama, anima bella, ma piuttosto indossare sulla pelle il vestito disegnato dalle mie parole.

Non è forse il mio bianco un manto innevato ai tuoi occhi o questo tuo buio solo la mia notte?

E’ il piede che calza la scarpa a rendere eleganti i tuoi passi, i flussi nascosti della mente ad affascinare gli occhi posati su un bel viso.

Dove sta il mistero, dove la magia, nel giocare a carte scoperte nel centro della piazza?

Non è forse preferibile un fiore sconosciuto adagiato in un mattino qualunque fuori dall’uscio di casa?

Tra le Sagome di Cartone

img_1136

Guardando senza attese tra le sagome di cartone, dentro allo spettacolo del tempo, ritrovo anche la mia FIGURA.

Mi accorgo con stupore che, in questo gruppo di identità diverse, considero la mia presenza come un elemento dell’INSIEME e sento che una eventuale ASSENZA rimbomberebbe di un suono sordo udibile alle orecchie dei più, il rumore di un soffio dentro una bottiglia vuota…

Ho ancora negli occhi la memoria dell’OMBRA che ricordava ogni Volto. Mi rendo conto d’improvviso che oggi sono un VOLTO che altri Invisibili ricordano.

Quasi fosse un lampo che squarcia il buio MI SONO ACCORTA CHE ESISTO…

 

Il mio corpo è il mio vestito

occhi

Questo corpo debole
solcato da faglie trasfigurate in rughe emozionali,
ammaccato sotto sguardi pesanti,
incurvato dalla lotta,
macchiato dal sudore del tempo.

Corpo stropicciato,
quasi un abito dimenticato sulla sedia della camera da letto,
ossessivamente si muove nello spazio
perdendosi nel sogno di carezze mancate.

Questo corpo fragile,
che veste l’anima stanca
di pelle di carta velina
e espone il respiro alle Furie arrabbiate
nell’illusione perenne
di tessere il proprio filo di lana.

Coraggioso corpo mio
usato come corazza,
mostra spiragli di Spirito attraverso la porta degli occhi,
e serra i denti,
tiene il contraccolpo,
sotto l’uragano.

Elucubrazioni mentali

Ci sono punti da cui partire e 

punti di arrivo

punti di vista

punti di colore

puntiformi moltitudini

punti nascosti

punti cuciti

oppure semplicemente ci sono 

PUNTI     

che non hanno bisogno d’altro se non di essere riconosciuti.