Curiosità 

Gran parte della mia vita ha come filo conduttore la curiosità…. credo ancora che questo sia il mio VALORE AGGIUNTO, perché sono certa che la curiosità vada a braccetto con la voglia di vivere e di lottare. 

Come esseri semplici, come gli animali, come i bambini…

Siate curiosi quindi, siate VIVI.

SIATE LIBERI!

Ed è tutta questione di punti di vista

Lo capiscono i pesci che il loro giorno passa rinchiuso dentro una palla di vetro?

E la formica, mentre sposta monti di molliche di pane, lo sa che è piccola proprio “come una formica”?

Perché poi è tutta questione di punti di vista…

Chissà com’è quindi la nostra fine del mondo, quali sono davvero I CONFINI DELL’UOMO… 

Un treno in viaggio

Treno che corre veloce sui binari del tempo,

musica nelle orecchie e vibrazioni sorde,

COMPRESSI, 

un giornale in una mano, il cellulare nell’altra

gomiti sfiorati per un attimo e

visi che si avvicinano sussurrando,

il miagolio di un gatto RINCHIUSO.

Tra storie lontane che appaiono e scompaiono 

come LUMINESCENZA negli sguardi dalle forme diverse

tra All Star slacciate e orecchini pesanti

mani incrociate e maglioni di lana.

È tutto il mondo che PARLA

dentro un vagone

che sfreccia 

verso la sua destinazione.

Tra le Sagome di Cartone

img_1136

Guardando senza attese tra le sagome di cartone, dentro allo spettacolo del tempo, ritrovo anche la mia FIGURA.

Mi accorgo con stupore che, in questo gruppo di identità diverse, considero la mia presenza come un elemento dell’INSIEME e sento che una eventuale ASSENZA rimbomberebbe di un suono sordo udibile alle orecchie dei più, il rumore di un soffio dentro una bottiglia vuota…

Ho ancora negli occhi la memoria dell’OMBRA che ricordava ogni Volto. Mi rendo conto d’improvviso che oggi sono un VOLTO che altri Invisibili ricordano.

Quasi fosse un lampo che squarcia il buio MI SONO ACCORTA CHE ESISTO…

 

Elucubrazioni mentali

Ci sono punti da cui partire e 

punti di arrivo

punti di vista

punti di colore

puntiformi moltitudini

punti nascosti

punti cuciti

oppure semplicemente ci sono 

PUNTI     

che non hanno bisogno d’altro se non di essere riconosciuti.

L’ingegneria del mio cuore

Copro la bocca così che il pensiero non si mostri sulle volubili labbra, velo gli occhi con lenti specchiate così che la lucentezza della risata si sveli solo agli sguardi più profondi e stringo le dita nel pugno, troppo mobili a battere il flusso dell’umore.

Protetta nella finta immobilità mi immagino osservare il mondo coi tempi lenti di un respiro ma balla improvviso il mio corpo, volteggiando riflesso negli specchi della mente, poiché per vestiti di ombra non è progettato il mio cuore.

Nati per essere liberi

20161001_132733

Semplice destino di albero,
insieme ad altri alberi,
che nascono e crescono
più vicini al cielo, piantati nella terra.
Radici che si toccano,
si accarezzano e lottano,
si avvinghiano e si ribellano.
Limpida vita di albero
che balla al ritmo delle stagioni
accoglie la pioggia come un dono
la neve che fa da coperta
e il sole è nettare di miele.
E noi umani sempre più distanti,
che neppure rammentiamo il suono del vento tra le sue foglie.
Triste vita dell’uomo di oggi
Cosi povera
Così lontana
Da questa NATURA CHE RESPIRA.