Il rifugio dei sogni perduti

Sarebbero state certo d’ispirazione per Dante, queste stanze cariche di profusione ed incendi. O forse loro stesse dalla mente di un pazzo genio create.

 

In tutti i casi l’atmosfera è irreale e superba, gli occhi si defilano tra rame e barocco, e volti incavati scorti tra i tendaggi tra una portata e l’altra. I candelabri spiccano e la luce lotta per emergere in questo spazio sovraccarico.

 

Siamo tornati qui, al Rifugio degli Artisti, sabato sera e l’Inferno ci ha accolto tra le braccia per farci vivere una nuova serata di irreale realtà.

 

 

 

Non pare anche a voi di rimanere sospesi fuori dal tempo, scrutando queste poche foto?

 

 

Vi abbraccio, a presto Amici.

E un brindisi…. Per voi…..

Annunci

2 thoughts on “Il rifugio dei sogni perduti

  1. Che atmosfera da sogno! ehm…ho visto qualche foto del ristorante “Inferno”… ha catturato la mia attenzione il quadro dell’uomo nudo tra le sbarre…… 😉
    come fai a mangiare vicino ad un quadro così??? (bellissimo però!!!)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...